11/06/09

Sono vittima delle dipendenze/3

Poi dopo Andrea De Carlo ce ne son stati altri che mi piacevano tanto ma mica proprio dipendenze, la dipendenza è quando ti pare che non ce la fai a respirare se non hai un libro di quello che ti piace da leggere. Allora anche lì respirare respiri ma respiri infelice, se vogliamo metterla giù meglio. Potrei dire che mi ero infigata di Sandrone Dazieri più che altro mi piaceva un casino l’idea dell’alter ego, del Gorilla. Ma mica ha scritto tantissimo Dazieri eppoi era un amore per il personaggio più che per lo scrittore. Secondo me se cerco di fare un’analisi che è una confessione potrei dire Agota Kristoff che dopo la trilogia io non potevo fare a meno di lei ma anche lei, porca miseria, scrive un libro ogni 5 anni, uno fa fatica a starci dietro, alle dipendenze con una che scrive così poco. Direi che la seconda dipendenza seria dopo De Carlo è stata Amelie Nothomb. Che mi han regalato metafisica dei tubi ed anche lì… quella stessa settimana (che Amelie un libro lo leggi in una sera) ho comprato tutto quello che aveva scritto e poi ho ordinato quello che non ho trovato e poi appena esce un libro suo non aspetto un giorno per averlo. Però le dipendenze in questo modo qui passano. Cioè se devi aspettare un anno per leggere un libro la dipendenza passa. La dipendenza vera è quando tu hai 5, 10, 20 libri di uno scrittore da leggere e finito che hai di leggere il primo passi subito al secondo e poi avanti fino al decimo e poi a quello dopo e ti pare che la tua vita non abbia senso se non leggi il ventesimo. Se non leggi quello scrittore lì.

4 commenti:

balibar ha detto...

Potresti trovarti un autore un po' passatiello, di quelli con i libri fuori catalogo che dopo ti fai tutte le bancarelle dei libri usati sperando di trovare qualcosa.
Io l'ho fatto, ma ero giovine e quell'autore mi piaceva assai.

Io c'ho le dipendenze, ma non mi faccio i buchi.
Io con le dipendenze ci provo a tapparne un po' di buchi.

sid ha detto...

@balibar:
fatti un blog che non so dove venirti a leggere e mi spiace perché commenti sempre troppo fico! :)
detto questo: FATTO!
simenon! prime edizioni. ne ho anche di francesi e non mollo!
raccontami invece delle tue dipendenze dai... :)

balibar ha detto...

Grazie.

Il blog, eh ci pensavo su, ma navigando un po' mi accorgo che non è una passeggiata gestirlo.
Richiede un minimo di costanza e io mica so dove si è nascosta.
Il tuo blog mi piace perché è brioso, ed invece io sono spesso logorroico e serioso. Mammachepalle!
Arileggercici

NikkoHell ha detto...

a me m'era presa con pepe carvalho. insomma vazquez montalban.
ero cosi preso a leggerli uno via l'altro che alla fine scorrevo le righe ma non li leggevo mica per benino. Quindi alla fine non mi ricordavo una mazza di quello che avevo letto. E allora mi sono interrogato. C'è qualcosa che ti ricordi di aver assimilato tra le righe? e mi sono risposto certo, ovvio. E ho dato fuoco a tutta la collezione.
salùt