22/12/09

lo immaginavo già ma ho appena avuto conferma di essere molto razzista, scusate (ma anche no)

io oggi pomeriggio sono andata a parlare con il direttore dell'azienda che si sta occupando di tutto il mio legno, tipo pavimenti (ordinati) tipo finestre (ordinate) tipo porte (ordinate) tipo portablindata (ordinata). mancava la cucina e sono andata a discutere un po' del progetto e delle finiture.

ecco a me il tizio non mi dispiaceva, mi pareva persona seria, avevamo discusso i vari preventivi, mi era venuto incontro con gli sconti e pur pensando di comprarmi una cucina Ikea io comunque sono andata a dare un'occhiata che se mi trattava bene e mi faceva un bel progetto magari, visto che fino a ora mi ero trovata bene, magari io compravo.

magari sto par de ciufoli! mi vien da dire.

perché il signore cinquantenne posato e calmo che io ho incontrato sempre a casa mia, esso ti accoglie nel suo ufficio con un bellissimo ritratto a grandezza semi-naturale del duce. come se non bastasse dietro di lui una bella foto che lo ritrae (il tizio, non il duce) assieme a cinque validi compari. nella foto tutti indossano la maglia degli All Black (che io non so ma secondo me gli All Black se lo sanno gli fanno causa) e fanno il saluto romano.

ecco io, veramente, di cuore, parte il primo senso di vomito che ho provato a pensare alla quantità di denaro che io gli sto per versare, parte quello, io mi son accorta che proprio me, i fasci, soprattutto quelli di quella specie là, la sborona, me mi fan orrore. schifo proprio. mi cascasse una tetta se quello vede un altro euro da me.

22 commenti:

Lindalov ha detto...

Dio boia. Hai pienamente ragione.

sid ha detto...

@linda:
mi veniva da dirgli ma avvisare prima no? ma perché non se lo tatuano in fronte come nei Bastardi senza gloria così uno lo sa e decide? io pensare a tutto il lavoro che gli ho dato, pensare che non ho comprato neanche dei libri di ricette che mi interessavano perché uscivano col Giornale, ecco io pensare che sto attenta a ste cose qui e poi gli do tutti quei soldi a uno con la foto mentre fa il saluto romano me mi viene malissimo. :(

Anonimo ha detto...

eh cazzo....infatti a saperlo prima uno invece di dargli i soldi gli dai una mazzata sui denti...
isa dex

Zu ha detto...

dai, non fare così, anzi, per Natale facci un bel regalo, portaci una bottiglia, una bottiglia d'olio, sì, di ricino, ci dici che ti vansava e che a lui magari per nostalgia ci va di bersela coi suoi amici, così poi si sentano giù tutti insieme a fare quello che ci riesce meglio, "ci" a loro, dico.

sid ha detto...

@isa:
io per le questioni di principio nella vita ce ne ho smenati tanti di soldi. se me lo potessi permettere annullerei tutti gli ordini e perderei gli acconti. giuro che lo farei. lo schifo, in questo momento, è a mille. a mille.

sid ha detto...

@zu:
guarda tu sei carino e spiritoso ed hai ragione dovrei farlo. una bella bottiglia di olio di ricino così impara che mica tutti quelli che entrano nel suo negozio sono come lui. che ci vuole anche un attimo di rispetto che mio nonno, quelli del duce son andati a riempirlo di botte che non aveva votato come gli avevano detto di votare. ennò... me mi viene una rabbia, ma una rabbia, a pensare che quello gli do dei soldi me mi viene male. che uno così da me non mi va neanche di parlarci insieme, a uno così. :(

andrea 403 ha detto...

Sid, la tua purezza ti fa onore e mi commuove, ma la vita è fatta anche di queste cose qui... di questa gente qui... evitarli se si può evitarli li si evita, ma quando ormai ci si è in mezzo bisogna essere forti. E non permettere a un pensiero come questo, ossia al pensiero che i tuoi soldi vanno a una persona che non ti piace, non permettergli di farti del male.

Tetta o non tetta non avrà da te un euro in più di quanto già stabilito e, in futuro, quando qualcuno vedrà la tua bellissima casa e ti chiederà l'indirizzo di chi ti ha fatto le tue bellissime porte tu non glielo darai, a nessuno lo darai... Ci si vendica con quello che si può, quello che proprio non si può tocca che lo accettiamo...

Anonimo ha detto...

ecco, io sono proprio come te, son razzista nel profondo io e non me ne vergogno.
fata

gibilix ha detto...

Ma dai che hai fatto benissimo! Cosa c'entra col razzismo. Mica hai scelto di non comprare da lui perché è di una razza diversa, hai scelto di farlo perché dalla manifestazione delle idee in cui crede hai capito che è uno stronzo figlio di puttana. Punto.

L'insulso ha detto...

Sid ... non oso immaginarti senza una tetta e pertanto condivido la posizione realistica di andrea.

andrea 403 ha detto...

Guarda, so che non è stagione, se no per la prossima volta che lo incontri ti potevo prestare da metter su la maglietta che la mia amica silvia mi ha appena regalato per il compleanno... però, magari, si tratta di patire solo un po' di freddo, tu pensaci...

sid ha detto...

@andrea:
temo di si. però mi son sentita truffata quando sono entrata in quel posto. io proprio non avevo capito. son stata malissimo.

@fata:
facciamo il FFFF: Fata's Friends Fight Fasci. una specie di KKK ma simpatico. :D

@gibilix:
stronzo figlio di puttana mi piace.

@domi:
meglio senza una tetta che con quella maglietta e col braccio alzato. meglio senza una tetta che un'altra lira in mano a quel viscido.

@andrea:
io ne ho una con ROSSA con su scritto: 1945: ora e sempre resistenza. vado con quella? è anche una taglia S. mi sta daddio :)

andrea 403 ha detto...

è anche una taglia S. mi sta daddio

immagino... questo almeno finché non ti tagli via la tetta...

LaPulce ha detto...

più che ai soldi che gli hai dato io penserei piuttosto a quelli che non gli hai dato perché lui ha fatto lo sconto a una comunistaccia. e procurerei anche di farglielo sapere, magari dopo che ti hanno montato le porte, le finestre eccetera eccetera perché sti fascistoni son anche capaci di fare male il lavoro, sai?

Chica ha detto...

..ecco...ormai..a rimetterci anche soldi senza avere niente no...però...io a portagli il saldo ci andrei con la famosa magliettina che ti sta daddio..ecco...così si sentirà male pure lui a sapere che bei lavori ha fatto....

Patrick Grimaldi ha detto...

Così si fa!!!!!!!!
Comunque il tuo non è razzismo ma sanità mentale, nel senso che se una persona è sana di mente non può portare soldi ai fascisti della peggior risma.

Baol ha detto...

Beh, io ho dichiarato di essere razzista già contro quelli che leggono "Il Giornale" pensa te questo qui che effetto mi fa...

OneNightInPoang ha detto...

ma non gli hai detto niente? nemmeno fatto capire che lo schifi?
sono d'accordo con andrea, ma invece di aspettare che qualcuno te lo chieda, tu inizia subito a fare pubblicità negativa.
Vendetta!

Arcureo ha detto...

@ Linda: con un'entrée così potrei amarti. Sallo.

@ Sid: ma non vale, dire "che mi caschi una tetta" tu hai sempre detestato le tue tette (che a tuo dire sono troppe)!

stressa ha detto...

Se c'è una cosa che i commercianti odiano sono i clienti rompipalle...quindi, per avere un pizzico di soddisfazione salvaguardando le tue tette potresti fare una cosa molto semplice...essere insoddisfatta del suo lavoro, tritarlo per qualsiasi piccolissimo difetto di realizzazione o montaggio, farlo tornare dieci volte e farlo aspettare nel saldo del conto fino a quando il lavoro non sarà perfetto (a tuo dire naturalmente...). Magra soddisfazione, ma sempre meglio di niente! Ne approfitto e ti faccio gli auguri:)

Federico ha detto...

sid, un consiglio, con quei soldi compraci un souvenir. Se non trovi il Duomo di Milano ti consiglio San Pietro, chè il colonnato mi dicono faccia male, sui denti

peppermind ha detto...

Vome haui detto bene: anche a me fanno quel senso di vomito proprio fisico, il corpo si ribella, sto male.
Che uno che non lo prova, pensa che stai dicendo balle, ma è proprio così.

NOn riesci a mandarlo a quel paese eh?
No, ormai... che merda, la vita.

p.s. Atti vandalici aiutano, eh?
Tutti a dire che son rtegazzate, non si fa, ma un bel fascio di merda sulla macchina fa sempre caldo al cuore.