12/08/09

al ritorno

il problema di non uscire più con L. è che intanto eravamo tutti e due proprio dei buongustai eppoi andavamo a correre insieme. invece adesso devo andare da sola. e insomma ieri mi son cagata addosso.
praticamente sembrava fosse scoppiata la bomba atomica sull'argine di Padova e che io fossi l'unica sopravvissuta. io ed un uomo orribile con una faccia ad uovo una pancia abnorme una cannottiera sporchissima e gli occhi porcini.
lui stava camminando verso di me io correvo verso di lui.
come si usa tra persone educate ci si saluta con buongiorno/buonasera (poi vorrei capire dove va a finire l'educazione appena uno monta in macchina che se possono ti stirano ma lasciam stare la polemica) e così io l'ho visto che mi veniva incontro e gli ho ansimato buonasera (correvo da 10 minuti o ansimavo o sputavo i polmoni) e lui mi ha guardato e non mi ha risposto ed aveva questo sguardo porcino che in due secondi netti c'avevo un ansia da musica di Psyco. io poi l'ho superato e dunque era dietro di me così ho fatto qualche passo ed ho girato la testa per vedere che stava facendo e lui si era fermato: guardava me, guardava il fiume. guardava me, guardava il fiume.
...
guardava me guardava il fiume.
cazzo!

allora subito ho ragionato che probabilmente più avanti avrei trovato il complice che stava sezionando il cadavere della poverina che era arrivata prima di me ed infatti poi ho visto una nuvola di fumo ed ho pensato che stavan proprio già bruciando i pezzi.
quindi io correvo e giravo la testa e lui guardava me guardava il fiume guardava me guardava il fiume.
io allora ho cominciato a pensare che avrei dovuto tenere il telefonino sul 113 o sul 112 in modo da poter subito chiamare e magari anche piangere.
poi ogni tanto sentivo dei fruscii dietro e mi cagavo sotto non avevo il coraggio di voltarmi ero sicura che l'occhio porcino cannottierato era dietro di me col coltello da macellaio.
ed allora ho aumentato il passo e via andare fatto sta che ho fatto mezz'ora di corsa tutta d'un fiato senza fermarmi un momento.
poi, al ritorno, non ho incrociato nessuno.

8 commenti:

Scritto in Grassetto ha detto...

Mi sembravi tu a dire la verità, per quello continuavo a guardarti...

sid ha detto...

in cosa ti sei riconosciuto nella descrizione? la pancia, l'occhio o la cannottiera laida?!?
:D

Scritto in Grassetto ha detto...

Tutte e tre a pari merito, live preferenza per la panza
:DDDDDDD

fatacarabina - remedios ha detto...

http://www.youtube.com/watch?v=EzAnE4zuYuA

Alessandro Arcuri ha detto...

Mmmm... cioè "Elle" veniva a correre con te alle SEI DEL MATTINO e tu non hai mai avuto il sospetto che quello fosse amore?

Laura ha detto...

Dagli tempo (a L.)... Credo sarà difficile per lui rinunciare a tutto quello che sei tu, Sid.

peppermind ha detto...

Magari il tipo guardava te e poi il fiume perché temeva che lo uccidessi, che si sa che ci hai quell'aria da dark lady, e stimava se il fiume fosse una buona via di fuga...

Alessandro Arcuri ha detto...

E se invece stesse guardando il fiume per gettarvi dentro SE STESSO? Dopo aver realizzato che lui la Sid non potrà mai averla... ;-)