31/07/09

sulla strada

tutti i giorni io incontro un cartello grande così sulla strada che faccio per andare al lavoro. un cartello enorme con sfondo azzurro e sullo sfondo azzurro c'è scritto in grande ed in giallo: CREMA

ed io tutti i giorni che vedo questo cartello è leggo CREMA mi viene una voglia di crema ma una voglia che non potete immaginare. leggo quella bella scritta gialla e mi viene tutte le mattine da metter la freccia a destra e fermarmi ed ordinare la mia tazza di crema.

questa mattina han sostituito il cartello. questa mattina c'è scritto autofficina mario crema

son tristissima...

7 commenti:

Alessandro Arcuri ha detto...

Beh ma pensa se tu avessi svoltato, ti fossi fermata, fossi scesa, avessi ordinato tutta convinta una tazza di crema... in un'autofficina! Pensa la delusione che avresti provato nel sentirti rispondere che al massimo ti potevano dare un po' di grasso per assali...!

Zu ha detto...

Devo riconsiderare l'idea dei cartelloni pubblicitari. Chissà quanto costa affittarne uno da quelle parti... poi bisogna vedere se la voglia regge per tutti i chilometri successivi che dovresti percorrere da lì a qui. (eh, sì, son proprio curioso di vedere da vicino i decantati occhi di mare)

sid ha detto...

@ale:
GRASSO PER ASSALI...
io certe volte proprio quando parli io proprio mica ti capisco... :)

@zu:
orsù Zù... venghi a vedere Guido Catalano a Verona domenica sera che ci siamo tutti io compresa con gli occhi da sardina! :D

viadellaviola ha detto...

sid ma vai e diccelo.
essi non lo sanno mica il ruolo psicologico assolto dai cartelli. i cartelli fanno sognare pensare ricordare. per esempio prima di arrivare al mio paese, c'è un cartello bellissimo e surrealista con il disegno di 3 strade che vanno in direzioni una su una a destra una a sinistra e però tutte e tre portano al centro. almeno così dice il cartello. e io le vedo le persone che si fermano a guardare. perplesse. e pensare. e ridere. e giocarsela per scegliere quale via prendere.
nonsia mai lo levano. quel cartello. anche perchè, poi è vero che quelle tre strade che vanno in direzioni lontane, poi portano al centro.

peppermind ha detto...

Chissà quanta gente c'è andata dal mario a chiedergli una tazza... si sarà rotto :P

chiaratiz ha detto...

sì, @zu: venghi a verona che la sid ci ha gli occhi da sardina e ride tantissimo: è uno spettacolo da non perdere

just a man ha detto...

a te,il prozac e tutta la farmacia,ti fanno un paio di baffi.Devo considerare l'ipotesi di diventare un tuo discepolo..tipo i guru indiani.Che mitica.