24/03/09

le piccole cose che mi danno un enorme fastidio /2

Quando ci sono di mezzo uno scrittore, un traduttore Adelphi ed il figlio di quello che, per me, è il più grande scrittore del secolo scorso, l’approssimazione ed il tanto-al-chilismo mi fanno uscire dai gangheri. Perciò, l’essere cioccolatai nel profondo in occasione dell’incontro su Georges Simenon non solo m’ha fatto incazzare dibbestia ma mi ha pure imbarazzato non poco.

15 commenti:

fatacarabina - remedios ha detto...

:)

Vale ha detto...

com'è esattamente un cioccolataio nel profondo?

sid ha detto...

@fata:
LOL... ma che brutta figura che brutta figura che han fatto, fata!!! comune di padova: brutto!

@vale:
ehm... uno che si inventa all'ultimo minuto? che fa le robe tanto perché deve farle? senza un minimo di organizzazione sensata? umiliando i suoi concittadini e rendendoli rabbiosi? ho visto gente che si muoveva nervosa nelle poltroncine... voci alle spalle di gente incazzatissima.
guarda... na roba brutta! (io ero veramente furibonda!)

anecòico ha detto...

1. bella sintesi, ora però son curioso... in cosa hanno peccato? discorsi superficiali e poca pregnanza?

2. lui rimane il figlio e - detta schiettamente - vive sull'immensa bravura del padre che non credo potrà mai raggiungere (forse è un bene)

pace e bene, baci e abbracci :)

sid ha detto...

@anecoico:
john è il curatore dell'immagine e dei diritti delle opere del padre. quando viene invitato è solo per parlare del padre. è il suo lavoro e non ha ambizioni di diversa tipologia. non era invitato quale autore ma come figlio di.
la cosa che fa incazzare è che nella città universitaria che è padova, con una facoltà di lingue da far invidia a mezza italia, la traduttrice NON era una traduttrice. era una signora madrelingua francese che parlava poco l'italiano. che non era in grado di gestire il lavoro. che dimenticava metà delle cose che lui diceva, le saltava, accorciava. faceva il comodo suo. si impappinava in continuazione. ad un certo punto era talmente ammutolita che ha guardato simenon e lui molto gentilmente, in francese le ha detto: guardi che io non posso mica aiutarla.
addirittura in suo soccorso ad un certo punto sono arrivati debenedetti e bevilacqua, così quando lei tagliava i discorsi a metà, loro dicevano: eppoi John ha detto anche....
John era lì a raccontare aneddoti sul padre, come scriveva, come lavorava, se era un bravo cuoco o se veramente tutte le cose che si dicevano su di lui erano vere o meno. e quella donna, non ne diceva la metà. non traduceva metà delle cose che lui diceva. ora, io il francese l'ho studiato e riuscivo a capire quello che simenon diceva, ma la sala era piena di persone di ogni età che, teoricamente, possono non conoscere il francese. insomma... io ero FURIBONDA. uno va lì perchè ama uno scrittore e desidera sapere un pò di più della sua vita, ed il risultato è assolutamente insoddisfacente anzi... deludente.
per non parlare della proiezione... un'altra figura da peri... no no guarda, da alzarsi ed urlargli incompetenti!

sid ha detto...

@anecoico:
ops... sono ancora arrabbiata dici?!? :D

anecòico ha detto...

@sid
Caspita, davanti a un episodio del genere è sacrosanto essere arrabbiati, se non furibondi. Quando queste cose accadono con eventi rari o difficilmente ripetibili ci sta anche un lancio di scarpe in stile giornalista iracheno vs w. bush :D

hai tuuuutta la mia solidarietà!

manu ha detto...

piccole cose? io ammezzerei per molto meno. vedi il mio post sui refusi... :-P

john ha detto...

Direi che gli organizzatori sono dei poveri ignoranti

elena g. ha detto...

madonna che figura!

Lindalov ha detto...

che magra figura.

mi dispiace per il figlio, spero l'abbia buttata sul ridere..

splendidi quarantenni ha detto...

Beh dai, Se Sgarbi diventa sindaco di Padova, sai che figurone... Fortunati 'sti patavini

sid ha detto...

@anecoico:
che avevo anche il tacco 9! che stupida che son stata! :D

@manu:
ma tezzzoro! tu mi sei una talebana della parola scritta ed HAI RAGIONE!!! d'ora in poi pure io voglio essere talebana. e comunque ho scritto una mail al comune di padova perché non la devono passare liscia! almeno che si vergognino un pochetto.

@john:
l'impressione che hanno dato è stata proprio quella di gente che si è inventata su due piedi. una cosa che mi son sentita umiliata io per loro.

@elena g:
teribbile. (senti... ho cercato nel tuo blog un indirizzo email per scriverti ma non lo trovo. il mio è visualizzabile cliccando sul bicchere dello spritz. scrivimi che ti scrivo che ci incontriamo)

@linda:
lui è stato un signore. questo non toglie che noi (padovani) lo siamo stati moooolto meno. con un comportamento così poco rispettoso...

@SQ:
scusa? c'è forse questa possibilità?

splendidi quarantenni ha detto...

Si. Anche se è già Sindaco di Modica (credo) e (forse ancora) assessore di Milano. Dice che non c'è incompatibilità...

sid ha detto...

@SQ:
ah! allora sto tranquilla, che se lo dice lui allora è vero.
AAAAAGHHHH!!!!!!!!