18/03/09

Causa di forza maggiore

I libri di Amelie Nothomb son tutti particolari. Strani. Surreali. Io la adoro e riesco a stupirmi, ogni volta, di quanto “diversi” in ogni senso siano quella donna ed i suoi scritti. Gli amanti di Amelie non possono mancare a questo acquisto. Agli altri consiglio, per cominciare ad amarla, “metafisica dei tubi” che il resto verrà da sé.

Spesso i suoi romanzi hanno una base autobiografica. Più raramente no. Questo, voglio sperare, è uno di quei casi. Perché tutta la vicenda parte da una conversazione che spero nessuno farà mai con me dato che è evidente causa di sfighe inenarrabili. La cosa inizia con un portatore sano di jella che parla con un tizio spiegandogli che, se mai gli dovesse capitare che uno sconosciuto gli muoia in casa, l’ultima cosa da fare è chiamare la polizia.

Io, per intanto, mi tocco le balle.

13 commenti:

Bugaz ha detto...

La cosa incredibile di quella donna è il numero di romanzi che riesce a sfornare... e dice pure che ne ha un sacco già scritti e non ancora pubblicati

john ha detto...

Una specie di Wilbur Smith donna?
Una frase giusta per far arrabbiare i fan della scrittrice.
:))))))))

chiaratiz ha detto...

erano anni che aspettavo che qualcuno mi dicesse da dove cominciare con la N. perchè in effetti il numero di titoli imbarazza il neofita. Grazie mille, mi applicherò :-)

sid ha detto...

@bugaz:
beh! in realtà lei ne pubblica SOLO uno l'anno. e noi sappiamo che sono relativamente corti. ma sono di una tale intensità che toglie il fiato (secondo me). anch'io ho letto (o sentito in giro) che ne ha una montagna pronti da pubblicare. per me lei è un genio :)
(volevo fare un salto da te ma, non so perchè, non riesco a vedere se hai un blog... se ripassi scrivimelo)

@john:
wilbur smith non l'ho mai letto. quindi non voglio scrivere cose cattive, adesso qui. va bene?!?
che mi innervosisco!!! occhei?!?!?!
:D

@chiara:
in realtà il primo che ho letto è stato "le catilinarie" (che è bellissimo) e poi "stupore e tremori" che è geniale e poi da lì via andare li ho comprati tutti. Metafisica dei tubi è il mio preferito ma sono tutti belli. qualcuno di più... qualcuno di meno ma non per la sua bravura... è solo che magari ti stimolano "meno" qualcosa dentro. sono libri particolari che lei è una donna veramente particolare. :)
prova e vedrai se non ti conquista :D

chiaratiz ha detto...

stupore e tremori ce l'ho sul comodino ma non l'ho ancora letto. Appena posso lo comincio, che adesso son curiosa :-)

massimo ha detto...

visto che sono tonto, te lo chiedo in modo esplicito: da dove devo iniziare?

massimo ha detto...

(ah, dimenticavo, mi sfugge un particolare anatomico. Cos'è che ti toccheresti tu?)

splendidi quarantenni ha detto...

stupore e tremori mentre ti tocchi le balle. Ci faranno un film

sid ha detto...

@chiariz:
vai vai di stupore e tremori e poi mi dici se non è una donna meravillliosa :)

@massimo:
quello che vuoi tra:
- catilinarie
- cosmesi del nemico
- stupore e tremori
- metafisica dei tubi
e comunque, che te lo dico a fare... sono belli tutti!!!! io ti ho citato solo i miei preferiti. che magari non sarebbero i tuoi preferiti. comprati quello con la copertina ed il titolo che ti ispira di più. ecco! si! fai così! :)

@massimo:
(era una metafora. com'era quel film con jack nickolson di quelli che parlano per metafora?!?)

@SQ:
ora che l'hai detto lo penso possibile. anche perchè è cosa risaputa che sono fotogenica :)
(e bravissssima a recitare eh!)
:D

Lindalov ha detto...

La conosco ma non ho ancora letto niente.

La vidi in un intervista esclusiva a Parla con me (mi sembra.. non ne sono più sicura.. boh da qualche parte era insomma) e fu sorridente e simpatica. Mi aspettavo una specie di vampira dark muta visto la fama che la precedeva.

Una bella tipa, davvero.

ciao,
LL

Ps Mi comprerò presto "Mia sorella é una foca monaca"!

viadellaviola ha detto...

che io ti volevo bene lo sapevo già.
mò lo risò un altro po'.

sid ha detto...

@linda:
si! lei è veramente una tipa strana. per le poche interviste che ho visto di lei mi sembra una persona per altro modesta. la sua casa editrice italiana la invita spesso ad incontri coi lettori e su roma sicuramente avresti occasione di vederla anche dal vivo (che tu sei di roma vero?). se puoi, non te la perdere.

@viadellaviola:
anche tu? anche tu un amante dell'amelie nazionale?!? (internazionale a dir la verità)
io la ADORO!

martinside ha detto...

ho iniziato a leggere te da poco e il libro l'ho letto ora, ho voluto prima fare spazio dentro di me alla marea di emozioni che ogni volta mi investe. e ogni volta la ritrovo, uguale e diversa, e ogni volta silenziosamente agghindata di buffi cappelli mi lascia un profumo un immagine e un suono. questa volta bollicine dorate, una voce svedese e profumo di crocchette di gatto. in attesa del suo prossimo libro all'anno...

anche la cosmetica del nemico è un capolavoro, anche visto a teatro...magnifique!