09/03/09

La promessa di Guido Catalano.

Sabato sera, a Bologna, alle 22.30 in un circolo ARCI che si chiama Locomotiva c’era lo spettacolo di Guido Catalano. Ed io ci ho il sangue emiliano nelle vene, sono una tipa passionale e ci ho le passioni e mi piace andargli dietro, alle passioni. E così ho pensato che avrei goduto molto ad andarlo a vedere, sabato sera, alle 22.30 in quel circolo ARCI perché la prima volta m’era durata troppo poco per i miei gusti.

Ed allora ho chiesto alla mia amica Monica se voleva venire con me, che lei non sa niente di blog e post ma sa che ci ho buon gusto e non ci ha messo un secondo a dire: certo che vengo con te. Ed allora ho pensato che se due son così passionali da partire da Padova per andare a Bologna avevano già vinto un premio e dovevano riscuoterselo.

E allora siamo partite presto e siamo andate a Ferrara, che Ferrara, io, la conosco bene che ci ho il sangue emiliano nelle vene. E siamo andate a Ferrara, dunque, ed abbiamo passeggiato per il centro e poi eravamo stanche ed avevamo fame e ci siam fermate all’Osteria Savonarola che è proprio lì vicino al castello ed a me piace tanto andarci così posso ordinare il culatello ed i cappelletti in brodo.

E lì a fianco al nostro tavolo c’era questa bella coppia giovane con lei che era la copia sputata di Beatrice Dalle ma più fine ed abbiamo chiacchierato tutta sera insieme scambiandoci i piatti ed assaggiando l’uno le cose dell’altro e questa è una cosa che a Padova non ti capita mai! Di parlare coi vicini di tavolo figuriamoci di assaggiare e questo è stato un altro premio oltre al premio grosso che erano già Ferrara e la promessa di Catalano.

Quando siamo arrivate finalmente a Bologna, alle 22.30, in quel circolo ARCI che si chiama locomotiva, Guido non era ancora arrivato ed io ero in fregola-fregolissima. Poi un ragazzo mi si è avvicinato ed abbiamo parlato di politica e di orologi ed anche questa è una cosa che non ti capita mai a Padova, che un bel ragazzo ti si avvicini e ti parli di politica e di orologi. Così senza vergognarsi di venirti a parlare solo perché gli piaci.

Ed a quel punto ho pensato che anche quello era un premio fantastico, perché noi avevamo conosciuto questo ragazzo e prima quella coppia e prima ancora l’Osteria Savonarola e Ferrara ed ora eravamo lì, al circolo ARCI Locomotiva con la promessa di Catalano.

E c’era un casino di gente e la maggior parte era per Gipi che è un bel ragazzo ed ha una voce che ti incanta ed è stato bravissimo a raccontare le sue storie, ma c’era anche gente come me, gente che era venuta solo per Guido. Solo ed esclusivamente per ascoltarlo. E lo ha ascoltato. Ed un po’ ha riso. Ed un po’ ha sorriso. Un altro po’ ci ha ragionato sopra. Ed un po’ gli è venuto anche da piangere quando ha sentito l’ultima poesia… quella che c’è lei che non lo ama più. Ed io non me l’aspettavo perché Guido è ironico e di solito nelle sue poesie, lui, ti fa ridere oltre che sorridere e pensare, ed io non mi aspettavo quella cosa triste ed ho detto: ommioddio.

Ed improvvisamente ero triste. Per la poesia ma anche perché era finito tutto.

E poi l’ho aspettato per dirgli che ero la Sid. Che venivo da Padova per lui. Che ero felice di averlo ascoltato. Che era stato bravissimo. E credo di averlo un po’ spaventato perché io ero agitata ma lo ero perché ero emozionata di essere lì con lui. Lo giuro. Quella cosa dei poeti che le donne gli muoion dietro secondo me è un po’ vera perché io ero lì tutta agitata e felice di incontrarlo e mi è spiaciuto che l’ho spaventato.
E poi mi son presa il mio libro e la mia Monica ed ho salutato quel ragazzo carino che parla di politica ed orologi ed abbiamo preso l’auto e siamo tornate a Padova. Ed erano le tre, stanotte, quando ho aperto la porta di casa. E poi finalmente mi sono stesa a letto. Ho aperto il libro. Ed ho cominciato a leggere.

17 commenti:

fatacarabina - remedios ha detto...

Non potevi raccontarla meglio la passione e mi spiace di non aver potuto parteciparvi...Catalano si sarà anche spaventato, ma sai che soddisfazione!!!

sid ha detto...

@fata:
fata fata fata fata!!! che serata! che serata! è stato bellissimo. non so come dirlo: un regalo. una giornata di vacanza. un respiro di primavera. è stato tutto perfetto!

john ha detto...

Sono felice che tu abbia passato una bella giornata

elena g. ha detto...

io il guido catalano lo voglio vedere perchè deve essere uno che le cose le mette giù proprio bene

sid ha detto...

@john:
vale il viaggio fino a Torino quel signore lì, secondo me.

@elena:
è geniale. è geniale veramente. e quando incontri uno così ti devi inchinare e ringraziare. e tu adesso hai anche la fortuna che ti trovi dalle sue parti. e son convinta che te li compri tutti, poi, i suoi libri. è bravissimo! è veramente bravissimo!

Vale ha detto...

non lo conosco, ma adesso che mi dici tutto questo credo proprio che lo leggerò... grazie!

sancla ha detto...

orcaccia la miseria alla mia impossibilità di esserci! La prossima volta, cascasse qualunque cosa, vengo pure io.
Grazie del bel resoconto
:)

fatacarabina - remedios ha detto...

organizziamo una spedizione delle nordestine, boa di struzzo compreso.

Lindalov ha detto...

Ma che bel post, Sid!

Ho voglia di uscire con te la prossima volta, se mi inviti! :-D

Mi raccomandi qualcosa gi Guido C. se ha pubblicato?

Thanx!

LL

sid ha detto...

@vale:
leggilo e, se puoi, vallo a sentire dal vivo. nel suo sito: guidocatalano.it trovi le date dei suoi eventi live. vedrai che prima o poi arriva dalle tue parti (ovunque siano le tue parti!) :)

@sancla:
vi ho pensato a te ed a Fata mentre ero lì. vi ho pensato ed ho pensato che vi stavate perdendo una roba troppo bella e che ci saremmo divertite insieme. ma tanto, oh se lo faremo!!! :)

@fata:
ahahahahah! si!!! boa di struzzo ed orecchie da coniglietta! :)
(grande Fata)

@lindalov:
(www.guidocatalano.it)
ha pubblicato 3 libri e dovrebbe essere a roma nelle prossime settimane (che tu sei di roma giusto?). guarda nel suo sito e vedrai che qualcosa trovi.
vallo a vedere!

arthur ha detto...

Beh, forse un piccolo premio l'ho vinto anch'io, ti ho "vista" da Sancla, sono venuto a leggerti e... bel racconto, anzi, bel resoconto, adesso vado a fare un giro, così giusto per scoprire qualcos'altro...

Ciao!
Arthur

anecòico ha detto...

Cara la mia sid, il tuo bel post mi ha fatto venire voglia di cappelletti in brodo, di leggere (voglia che in realtà non mi abbandona mai) e di ritagliarmi qualche attimo in più di pura felicità. Quella semplice, che non richiede poi chissà cosa per avverarsi. :)

chiaratiz ha detto...

certe cose che non succedono a padova in effetti non succederebbero nemmeno a vicenza (anzi ancora meno, temo). Quindi capisco bene.

sid ha detto...

@arthur:
grazie. sei gentile. spero di rivederti allora! :)

@anecoico:
caro tu! ti ho già detto in privato, vero, quanto questo tipo di commenti di SPALANCHI il cuore?!? :D

@chiaratiz:
è stata una giornata PERFETTA. come dire... è andato TUTTO per il verso giusto. era cominciata bene, per me, la mattina ed è continuata così fino alle 3 di notte.
ogni tanto ci sono quei giorni... dove ti senti la persona più fortunata del mondo... no?

petarda ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
petarda ha detto...

ecco, però se guido entro due giorni a partire da ora non ti viene a commentare questo post vado nel suo blog e lo spavento non poco

sid ha detto...

@petarda:
ciao e benvenuta cara (hai un nick FANTASTICO)
Guido mi ha ringraziato via mail. è stato gentilissimo.
però se vuoi spaventarlo fai pure tanto, temo, sia abituato ormai :)