05/03/09

Beniamino Bottone

L’altra sera sono andata a vedere "il curioso caso di Benjamin Button". 80% del pubblico: femmine. Io, per esempio, ero accompagnata da 5 splendide figliole.

Dunque… ho cominciato a piangere quando loro han fatto l’amore per la prima volta. Quando si son lasciati singhiozzavo. Nel finale non capivo più niente dal dolore ed avevo il nero del mascara che mi arrivava alla bocca.
Attorno a me sentivo gran tiri su di naso e movimento di fazzoletti (quando hanno acceso finalmente le luci una, dietro di me, era completamente piegata in avanti a singhiozzare).

Le cinque splendide figliole che mi accompagnavano erano un blocco di granito. Non solo… han passato tutto il resto della serata a citare scene per vedermi ricominciare.

Bastarde!!!!

18 commenti:

Laura Fujiko ha detto...

Io sono una classica piagnona da matrimonio.
E le mie amiche che hanno ceduto a questa bizzarra abitudine, hanno sempre fatto in modo di farmi leggere un discorso. Ora ho imparato a ricordarlo a memoria, perchè finivo sempre ed inevitabilente con un foglietto di carta smocciolante tra le mani!

sid ha detto...

@laura:
una volta dovevo parlare ad un funerale. e capisco che è un funerale ma io e quella persona non ci conoscevamo quasi. ma avevano scelto me per leggere il "discorso" perchè ho una buona dizione. a metà della seconda riga ero piegata in due ed è dovuto salire qualcun'altro a continuare...
non ci ho il fisico! decisamente non ci ho il fisico!

john ha detto...

Il film è un discreto pugno nello stomaco, per me lo è stato.

sid ha detto...

@john:
le mie amiche non riuscivano ad appassionarsi perché era troppo "inventato" ed è vero! voglio dire, il film è una favola e non esiste una cosa del genere... però io, cavolo, a vivere quella vita, per quelle due ore... ero divelta! :)

Vale ha detto...

anche io sono di lacrima facile... come vi capisco! quando poi succede che ti metti a piangere in ufficio vuol dire che sei alla frutta... e una volta l'anno mi succede :D

però Brad Pitt non mi piace...

Augusta ha detto...

le tue amiche sono donne senza cuore!

Anonimo ha detto...

@Sid: Sì la storia è inventata e fantastica. Ma l'inizio con la Blachet nel letto d'ospedale, la casa per gli anziani. Difficile difficile troppo per me
John

sid ha detto...

@vale:
neanche a me fa impazzire ma, devo ammettere, in quel film è notevole. (e molto molto bravo)

@augusta:
io ci andrei giù ancora più pesante! :D

@john:
si, me lo avevi detto.

sancla ha detto...

A me è successo qualcosa di simile con "La Sposa Cadavere" )e più inventato di così....)

searching ha detto...

io anche ho fatto un piantino, però poi le lacrime mi si son seccate... tropppppppo lungo! :)


(occhio che chi ti legge via feed -come me- ha trovato anche quel post che hai cancellato... bacio...)

Anonimo ha detto...

allora io non vado a vederlo...

ti ricordi la pubblicità della barilla col nonno e i nipotini che giocavano nel campo?

io piangevo tutte le volte...

sono un caso disperato.......... lo so...... SIGH

F.

elena g. ha detto...

cosa dovrei dire io, che piango quando vedo Torna a casa Lessie...

anecòico ha detto...

premessa: non ho visto il film
domanda: ma allora che parli a fare?
risposta: mica riesco sempre a stare zitto, ecco

le varie recensioni che ho letto in giro parlano di un film leeeento e pieno di cliché triti e ritriti... insomma, dicono avrebbero dovuto farlo più breve di almeno 40/60 minuti e con meno barocchismi

confermi? l'accendiamo?

ps. ma dopo il discioglimento del mascara era stile Urlo di Munch? ;)

Anonimo ha detto...

Allora ci vado da sola. Così piango in pace e nessuno mi sfotte.

Anonimo ha detto...

Allora ci vado da sola. Così piango in pace e nessuno mi sfotte.

sid ha detto...

@sancla:
la sposa cadavere io non l’ho visto che non sono un amante dei “cartoni” anche se lo so che quello è un capolavoro. Allora ci provo? In un pomeriggio domenicale nel quale desidero piangere tutte le mie lacrime… lo noleggio?!? :-)

@search:
ops! E come devo fare?!?

@frogganza:
la pubblicità della barilla no eh!!! ma allora tu SEI PEGGIO DI ME!!! :)

@elena g:
io non piango sempre. non è che son così un cuore tenero. Anzi. Però le storie d’amore, ultimamente, mi distruggono!!! :)

@anecoico:
confermo le recensioni. Il film è molto lento. Molto lungo. I clichè quelli non direi francamente ma effettivamente avrebbero potuto renderlo più leggero. Ciò non toglie che sia comunque particolare e diverso… e piuttosto di un film lunghissimo e lentissimo e banalissimo come Australia, meglio Benjamin Button che, almeno, risalta per l’inventiva (tant’è che ha preso l’oscar per la sceneggiatura mi pare). Quindi, secondo me, merita di essere visto comunque. Gli effetti speciali sono perfetti… non sembra di aver a che fare per tre quarti di film con la computer grafica.

Quanto all’urlo di Munch! AHAHAHAHA! Sono invidiosa! Dovevo pensarci io!!!:D

@anonima (frogganza?!?)
no dai… se vuoi ci andiamo insieme così ci passiamo i fazzoletti! :D

manu ha detto...

ieri sera ho letto questo post e stanotte ho sognato brad pitt! :-)

sid ha detto...

@manu:
ho comprato "Il soccombente"!!!!
ti ho ascoltato e domani lo comincio! (ma io quanto posso adorarti già? fai bene a sognarti gli attori dei film che vado a vedere!)
:D