04/02/09

l’intensa vita di una quasi quarantenne

  • lunedì palestra
  • martedì: serata cinemino/cena letizia
  • mercoledì palestra
  • giovedì: segreto
  • venerdì palestra
  • sabato: uscite varie, amici, amiche, pretendenti, ex
  • domenica: pulizie e poi svacco di rilassamento. La domenica sera, cascasse il mondo, io non esco.
Ergo se faccio un conto, sono circa 2 mesi che non faccio una spesa come si deve. Normalmente entro in un super qualche minuto prima della chiusura o in pausa pranzo e mi prendo la verdura o il formaggio o il surgelato che mi serve per la sera in questione e per un paio di sere dopo. Per il resto il frigo è vuoto e, non capisco perché, puzza di cadavere. (ho esaminato la sua vuotitudine in lungo ed in largo e non riesco a trovare niente che causi quell’aroma spinto di morto).

Poi ho scoperto che l’uomo che mi fa pagare metà dei suoi conti. È un ottimo cuoco e guarda X Factor. Così succede che, visto che con lui a cena non ci uscirò mai più, noi ci si è organizzati che il lunedì viene da me a guardarlo. La scena si svolge più o meno in questo modo.

Io rientro dalla palestra alle 9.00, arrivo a casa ed accendo il fuoco sotto il pentolone per la pasta. Appena lui suona il campanello io apro e mi rifugio in bagno dove vado finalmente a farmi una doccia ed a sistemarmi. Nel frattempo l’acqua più o meno bolle. Lui piglia le pentole che gli servono, riscalda il sugo che ha preparato nel pomeriggio. Tira fuori il pane che ha cucinato in giornata. Apparecchia la tavola, stappa la bottiglia che ha portato. Versa un po’ di vino nei due bicchieri. Salta la pasta ed urla: è pronto! A quel punto io son fuori dalla doccia. Vestita e sistemata. Mi siedo e comincio a guardare la TV mangiando di cotanto bendiddio e, insultando i suoi preferiti, tesso le lodi dei miei.

Lui a quel punto comincia a farmi notare che il mio frigo è sempre vuoto e che si sente un po’ un pirla a portarmi ogni volta persino il formaggio da grattugiare. io gli rispondo di stare zitto che c’è Morgan che litiga con la Ventura e non posso perdermi il passaggio.

Poi alla prima pausa lui si svacca sul mio divano ed io vado un bagno a fumarmi una sigaretta che quello non sopporta il fumo. Alla seconda pausa io son già stufa di dovermene andare in bagno a fumare e così comincio a chiedergli se non sia stanco che magari vuole andare a casa, che non si preoccupi che non mi offendo.

Quando finalmente ha capito prende e se ne va ed io posso continuare a bere il mio vino ed a fumarmi la mia siga da beata single.

Ciò che mi è completamente incomprensibile è cosa lo spinga a tornare il lunedì sera successivo…

14 commenti:

fatacarabina - remedios ha detto...

la cuccia!!!

sid ha detto...

@fata!!!!!!
GRANDEEEEE! :D
ahahahahah!

john ha detto...

Quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare!
La Signoria Vostra è invitata a cena dal sottoscritto!!!

Anonimo ha detto...

a- sicuramente la speranza che tu gliela passi;
b- non dover consumare la propria acqua per far bollire la pasta;
c- non dover consumare il proprio gas per cucinare;
d- non dover usurare le proprie padelle;
e- non consumare la propria energia elettrica per accendere la televisione e guardare X factor;
f- è indeciso se chiederti o no metà della spesa per il sugo,il formaggio e il pane (al che tu gli farai notare i punti b c d e).
bacio :-D

la pulc3tta

manu ha detto...

ciò che mi è completamente incomprensibile è cosa ti spinga a farlo tornare il lunedì sera successivo…

sancla ha detto...

è taccagno e pure masochista?
Che gioiello di uomo!!!!
:P

sid ha detto...

@JOHN:
ricordati che son senza parmigiano! per il resto... vieni quando vuoi! :D LOL!

@pulcia:
sei la mia sorella di intenti... quello è il medesimo elenco che gli rinfaccio io quando comincia a dirmi cosa NON c'è a casa mia! :D

@manu:
la risposta mi pone in un ottica parecchio più penosa della sua. solitudine.
è parecchio triste ma è la verità.
in questo periodo... piuttosto di star sola accetto perfino gli inutili.

@sancla:
da sposare se non fosse che riesco a sopportarlo per brevissimi periodi di tempo! :D

Lindalov ha detto...

sei una sadica vendicatrice... Grande Sid! devo imparare tutto da te... ma la prozìx volta, fatti portare pure le siga... :-D

manu ha detto...

ma dài che non hai una sera libera... e, per dire, a padova è pieno di persone interessantillime!

massimo ha detto...

che ingenuotta, qui tocca sempre spiegare tutto a me.
Tu credi che il taccagno masochista faccia tutte queste cose, in realtà, con i soldi che risparmia grazie a te, paga un servizio di catering per preparare tutto mentre sei in bagno.
Cosa faccia lui mentre tu sei in bagno, è facile da intuire, basta aver visto un paio di filmetti degli anni '70, non c'è bisogno che lo spieghi.

bon, felice di essere stato utile.

;)

sid ha detto...

@MANU:
faccio una vita da reclusa. tutta casa / palestra / cinema / cene.
è una vita impossibile! :D

@MASSIMO:
io sarò un ingenuotta caro te! ma tu sei più ingenuotto di me caro te! che io ho la chiave e mi chiudo dentro eppoi ho preso del nastro adesivo e lo metto sopra la serratura così il guardone non può guardonare!!! caro te!

Diego Cajelli ha detto...

Da maschietto quasi quarantenne, indossando per un momento i panni del tuo ospite, potrei azzardare la seguente risposta:
Torna per l'emozione intensa dell'attesa.
Mai sottovalutare la potenza dell'idea.
(o di un film nella testa)
:-)

sid ha detto...

@diego:
ecco.. per un commento come questo tu ti sei guadagnato la mia stima eterna ed un odalisca pronta secondo necessità! :D
... troppo romantico per essere vero.

squeeze ha detto...

D'altronde c'è la crisi! :D