28/10/10

Bàsten

insomma l'ho fatto. conference-call con gli Stati Uniti. due ore e mezza e sei dirigenti sparsi tutti a interrogarsi e interrogarmi se io fossi, o meno, la persona giusta per loro. io mi sento che sono la persona giusta per loro ahimè non sono io che decido che se decidevo io mi avevo già scelto. anyway, vi keep informed.

l'azienda è di Boston. la mia Boston. mia perché ciò vissuto e perché è stata la mia prima meta statunitense.

io me lo ricordo che avevo ventidue anni forse ventitre e prendevo per la prima volta l'aereo e lo prendevo per attraversare l'oceano per andare a casa del mio fidanzato che lui tornava per sempre e io vedevo se ci potevo stare, per sempre. poi, lo sapete, la cosa non è andata troppo bene ma io mi ricordo, come se fosse ieri, la mia faccia mentre il taxi ci portava verso casa. gli occhi ipnotizzati a guardare qualsiasi cosa, a memorizzare ogni strada, palazzo, vetrina e cartello e ricordo soprattutto la delusione che provavo perché io l'America me la immaginavo Las Vegas e invece Boston è terribilmente europea.

dopo, invece, di quel posto mi sono follemente innamorata e come spesso mi è capitato coi grandi amori non ci sono tornata più.

8 commenti:

Jules Bonnot ha detto...

foto:D! ne avrai fatta qualcuna! è uno dei posti che sogno da una vita

sid ha detto...

@jules:
parliamo di vent'anni fa mio caro, foto ne ho ma trovarle è impossibile. però un giro ce lo devi fare. io solo a parlarne m'è tornato un desiderio tremendo :)

latteaigomiti ha detto...

:D io ci sono stata per cinque mesi nel lontanissimo 92. Molto ma molto bella forse anche perché terribilmente europea. Non so, a Dallas ci ho vissuto nove mesi e, lavorare si lavora bene, ma viverci? una nostalgia ma una nostalgia di casa avevo quand'ero là nel mezzo del niente. A Boson molto meno.

Jules Bonnot ha detto...

io c'ho sta fissa. sarà perchè molti cari amici sono andati a ingrossare la comunità irlandese del posto:D sarà per i film :D però ha questa atmosfera che mi attira (peccato sia impossibile:(

sid ha detto...

@latte:
dallas mi manca. sono stata parecchie volte negli stati uniti, tantissimo in california, che adoro e dove andrei a vivere domani. zona di san francisco ovviamente. boston sono ricordi di infanzia ormai. mi piacerebbe tanto tornarci in effetti

@jules:
new york per i film è ancora peggio, come ti giri vedi qualcosa che hai già visto al cinema e poi è immensa e bellissima e larga e grande e incredibilmente quei grattacieli lasciano passare un cielo bellissimo.
perché mai dovrebbe essere impossibile andare a Boston?
magari non subito ma vedrai che prima o poi...
(il mio sogno è l'india comunque)

Arcureo ha detto...

Meravigliosa Boston, ci andai dieci anni fa per un seminario al mitico Berklee College of Music. Be-is-si-ma.

Arcureo ha detto...

...e comunque gli autoctoni la pronunciano "Boas'n"!

;-)

Jules Bonnot ha detto...

"peccato sia impossibile" per le foto:D ( e anche per Boston momentaneamente visto che passo fra un pò dalla parte opposta del globo)