07/05/10

42 rotoli in un bancale

uno dei capi mi chiama da fuori per chiedermi quando arriva l'ordine che ha mandato avanti la settimana scorsa. me mi vengono un po' gli occhi appallati, guardo verso il vuoto e gli domando Che ordine? lui mi dice Mi ricordo benissimo che gliel'ho detto la scorsa settimana. Io gli rispondo che E' possibilissimo ma a me pare la prima volta che ne sento parlare di quell'ordine. Lui ribadisce che non vuole fare polemica. Io gli ribatto che non sono preoccupata ma che proprio sarà l'alzaimer ma io di quell'ordine ciò il nulla cosmico nella testa. Lui allora dice Ricordo come se fosse ieri proprio il momento esatto e il modo in cui gliel'ho chiesto quando lei mi ha detto che nel bancale ci stavano 42 rotoli allora le ho detto di ordinare pure un bancale. Io che quella cosa me la ricordavo benissimo che lui mi aveva chiesto quanti rotoli ci stanno in un bancale e io gli avevo risposto 42 ma dell'altra cosa, di ordinarli, io ciavevo il vuoto pneumatico e gli ho detto Senta, per favore, la prossima volta che mi domanda qualcosa può accertarsi che ciò il cervello inserito?

6 commenti:

winckelmann ha detto...

Ecco, adesso hai imparato che ai capi non ci basta che gli anticipi il pensiero, ma devi anche imparare a sentire quello che loro non dicono e che nemmeno pensano ma che fra due giorni gli verrà in mente e allora diranno Ricordo benissimo di avertelo detto. Perchè loro non sbagliano mai, noi sempre. Infatti loro sono i capi, noi no.

Luci ha detto...

"Quello che i capi non dicono". (Non è una canzone della Mannoia, è il titolo di una lezione di Telepatia II.)

Poi volevo dire che quel 42 fa molto "Guida galattica...per uff. acquisti"! ;)

(oggi rivisito i titoli senza rendermene conto, giuro, mi vengono così)

LaPulce ha detto...

ecco brava così da oggi in poi non saranno mai loro che hanno dimenticato di dirti qualcosa ma sempre tu quella con la testa chissà dove... ma siiid!!!!

Sciroccata ha detto...

il registratore, il registratore!

sid ha detto...

Tanto lavorare qui mi fa orrore. Datemi una libreria. Casso!

latteaigomiti ha detto...

... se poi hai bisogno di una commessa volevo dirti che come faccio la polvere io ce ne sono poche, non per vantarmi, però come faccio giù la polvere io eh mica facile trovarne altre, poi faccio anche i pacchetti bene (ché con i libri è facile) e se mi impegno sono un essere socievole (a volte sorrido e non mi esprimo solo a grugniti) e son tutte doti che posson venir bene in una commessa. Ho anche una discreta forza di braccia (esercita con i rotori delle centrifughe) e anche quella può esser utile. Per ora ho avuto solo un'offerta da parte dei miei due amici librai ma era del tipo: ti chiudiamo in libreria la notte, te sei contenta che poi leggere quello che vuoi e noi siamo contenti che ci tieni d'occhio la libreria. La sto valutando ma sono disponibile a prendere in considerazione anche altre offerte.