23/09/11

egregio editore, mi perdoni l'insistenza? intende proseguire oltre con questo comportamento?

Egregio Editore,

sono con questa mia per sollecitare una risposta in merito alla mia reiterata domanda. domanda che lei ben conosce e che, appunto, reitero, da qualche tempo oramai. sono stata in viaggio nella Mitteleuropa. sono andata e tornata da Roma un paio di volte. ho fatto cose, ho visto gente. e sempre sempre sempre, non avevo con me, il mio amato Sugaman da viaggio. il disagio ormai ha raggiunto livelli parossistici. sono costretta ad acquistare solo libercoli poco voluminosi alle volte addirittura riviste di cucina. capisce bene che tutto questo non può continuare. io e lei dobbiamo finalmente chiarirci. e dunque, come da titolo,   Editor, caro eo, eora? nemo vati tanto cussì? vaeo ncora vanti de eongo?

3 commenti:

Giovy ha detto...

Mia nonna diceva "forsa e corajo che la mussa la va in tel vajo"

Ubi Minor ha detto...

o' libro 'adda pesà! (diceva la nonna di qualche napoletano)

sid ha detto...

@GIOVY: ciò paura a domandarti cosa vuol dire VA IN TEL VAJO! che io son veneta di mamma emiliana! sono veneta sotto mentite spoglie

@UBI: ehhehhhe... io sapevo la versione dell'OMO CHE 'ADDA... lasciam stare vah! :D