15/02/10

vago

sono rientrata dal corso con Giorgio Vasta (bravo!) che erano le sette. e siccome avevo la testa troppo piena e sapevo che non ce l'avrei fatta a stare a casa ho preso l'auto e sono andata al cinema. dopo sono uscita e non è che avessi la testa molto chiara ma a casa prima o poi ci dovevo tornare e così adesso son qui.

fare questi corsi torni a casa che sei pieno di stimoli e di idee di suggerimenti e di nuovi titoli e di nuovi autori da cui imparare. hai conosciuto anche della bella gente che speri di rivedere.

io però torno anche con un vago senso di indadeguatezza. 

neanche tanto, vago. 

3 commenti:

tokyoblues ha detto...

Concordo.
Anzi di più.
In particolare modo dopo aver sentito spesso gente come Giorgio Vasta...

Renton ha detto...

Beh, se poi è INDADEGUATEZZA, allora la vaghezza è al limite dello scibile.

elo ha detto...

o poareto mi, ma cossa mi ghe tocca de sentìr!