07/02/10

non in quanto figa ma in quanto detentrice dell'armamentario

non è mica la prima volta che mi capita di beccare l'imbecille dell'autostrada che mi segue in autostrada (appunto) ma quello di oggi missà che li supera tutti.

ci tengo a non passare da figa che gli imbecilli dell'autostrada è una roba che non ce la fanno mica a capire se chi guida è una figa o no nell'arco di quei pochi secondi che ti superano. gli imbecilli dell'autostrada non ti puntano in quanto figa, ti puntano in quanto detentrice dell'armamentario. tutto qui. 

io, per esempio, oggi ciavevo uno sfogo sul lato della bocca, lato destro per l'esattezza, che neanche in pubertà. dico sfogo per non dire brufolo che brufolo mi fa schifo. brufolo è una roba di quelle che viene nel sedere, nella bocca gli sfoghi. 

parlo per sentito dire che io solo sfoghi nella mia vita, brufoli, ci tengo, mai successo. non che voglio passar per figa però anche qui ciò una mia immagine da mantenere. povera ma semplice. semplice ma corretta. corretta ma integra da brufoli. ci tengo.

comunque per tornar agli imbecilli dell'autostrada oggi missà che ho incontrato il gran visir di tutti gli imbecilli dell'autostrada perché lui, l'imbecille dell'autostrada, non è neanche lì che finisce di superarmi che già fa ciao con la manina.

in questi casi è bene mettere la faccia a "vaffanculo" perché se solo fai il gesto di -mavà a quel paese- il movimento viene interpretato come -te la do subito-. se solo ti viene un ghigno da -và che mona- il ghigno viene interpretato come un -ocio che sto per dartela. tò-.

così l'imbecille dell'autostrada finisce di superarmi e mi si piazza davanti, se vado a 100 va ai 100, se rallento a 60 rallenta ai 60. e intanto continua a fare ciao ciao con la manina. poco dopo inizia il sempre classico mi faccio superare che ti sfanalo e poi ti supero che ti ciao ciao e poi mi faccio superare che ti sfanalo e poi ti supero che ti ciao ciao. 

delle tre l'una: o sei mio fratello e non ti ho riconosciuto o non hai visto bene lo sfogo o sei un imbecille dell'autostrada 

per tagliare corto entro all'ultimo momento in un autogrill, lui tra un po' si ammazza per fare altrettanto. entro a bere il caffè e mi segue. mi fermo a fare benzina e si mette di lato a aspettarmi. riparto e lui dietro. a sfanalare. poi sorpassa e fa ciao ciao. poi dietro e sfanala. 

dopo ricomincia a superarmi ma intanto io, furba come una faina, ho visto un camion un po' più avanti e così accellero per mettermi a culo e impedirgli di rientrare. 

lui mi rimane a fianco per un po' (facendo ciao ciao con la manina) e io intanto accellero per avvicinarmi al camion.

lui mette la freccia a destra per rientrare. io accellero per impedirgli di rientrare. 
lui tiene la freccia a destra per rientrare. io accellero per impedirgli di rientrare. 
lui continua con la freccia a destra per rientrare. io accellero per impedirgli di rientrare. 
lui tenta il rientro per rientrare. io accellero per impedirgli di rientrare. 
lui tenta di nuovo il rientro per rientrare. io accellero per impedirgli di rientrare. 

lui rientra
(tst d czz brtt cgln)

si butta a destra quando ormai sono praticamente al suo fianco. io che me lo sentivo che quello era veramente un pirla, freno e mi infilo nella prima piazzola di soccorso che incontro e mi metto a scrivere qui. 

17 commenti:

Sergio ha detto...

un post praticamente in diretta, dunque

Vincio ha detto...

attendiamo trepidanti e inpensierosi la fine

fatacarabina - remedios ha detto...

gran visir dei testa di minchia, di sicuro. E prender giù il numerino di targa e chiamar la stradale? Che a me uno che rischia di farti fare un incidente, lo spaccherei in tre

Federico ha detto...

se gli hai preso la targa, la prossima volta gli andiamo a fare ciao ciao con carrarmato e freccia a destra

Baol ha detto...

Tanto per essere sicuri, non è che l'auto aveva un lampeggiante e la manina in realtà era una paletta?


:D

sid ha detto...

@baol: OPS... :-)

nastja ha detto...

se ci pensi costui è la traslazione automobilizzaa del "m o f?" "c6" o "da dv dgt" delle chat. Non importa chi sei, importa solo che tu non sia ancora in rigor mortis.

Mitì ha detto...

Ha ragione Fatacarabina. Avresti dovuto segnalare la targa alla stradale, e magari fargli anche una foto (o filmarlo col cell) mentre ti faceva ciao ciao con la manina idiota.

LaPulce ha detto...

successe anche a me, con un vecchiaccio (bavoso, sottolinerei) che oltre che farmi ciao ciao con la manina a un certo punto ha cominciato a sventolare un biglietto da cento euro... al casello di orte ho visto una pattuglia della stradale dicendo loro che c'era un vecchiaccio che mi importunava, questa è la targa, aiuto, grazie.

Lindalov ha detto...

"Ecco, coglione, adesso aiutami a schiacciarmi lo sfogo, qui. Mi piace leccarmi il pus degli sfoghi sulla bocca, specialmente in caso di bacio con la lingua" Ovviamente prendi il pus sul dito e glielo allunghi sul volto.

"Ohibò, ma che schifo! Fai schifo!"

"Eh, perché non hai visto il brufolo che ho nel culo: è grande quanto quel brufolo che ti ritrovi in mezzo alle gambe".

Fai ciao con la manina, va'.

:D

Baol ha detto...

Capita di sbagliarsi... :D

@ Mitì: Conoscendo la stradale...magari le dicevano: "Ah, signooriiinaaa e lei si mette a filmare menDre guida?! Mo ci facciamo la multa a lei"

(se per caso qualcuno della stradale passasse di qui, si fa per ridere eh)

chiaratiz ha detto...

guarda, secondo me era un'anima pia che cercava di avvertirti che il tuo parabrezza tra un minuto esplode, con quella crepa

Anonimo ha detto...

Duel? ;)

simple ha detto...

Imperatore degli imbecilli e pure pericoloso. Da denuncia.

Renton ha detto...

eh?...che armamentario? io non ho capito.

CIAO CIAO

OneNightInPoang ha detto...

pericolosissimo.
si merita un anatema autostradale: che possa passare un giorno e una notte fermo in coda dentro la sua macchinina a causa del ribaltamento di un rimorchio carico di liquami, fuori la neve.

mastrangelina ha detto...

sei stata a brava a mantenere la tranquillità, io se ero a piedi tanto tanto ma in macchina mi sarei trovata moolto in difficoltà.