15/01/10

un po' di robe che ho fatto in questi giorni

sono andata in giro per cucine. ho visitato tre aziende. ho discusso tre progetti. ho avuto tre preventivi. ho scelto il più alto perché io sono una che fa presto a dire Ikea poi succede che incontro la cucina della mia vita e la ordino in dieci minuti esatti. il tempo di dire: ci arrivi a questa cifra? e di sentirmi rispondere di si. la cucina è questa e per questa non intendo proprio questa che io non cellò tutta quella boriosa piazza d'armi. intendo la finitura (laccata bianco perla), i profili (acciaio), il nome (tess).

poi ho fatto dell'altro tipo tentare di buttare giù un curriculum, dopo quasi ventanni dall'ultima volta che ne ho scritto uno devo dire che è stata dura ma mi pare che ce l'ho fatta.

ah! e poi ho scelto le piastrelle dei bagni: mosaico (ecchilo). (finto mosaico mica vero mosaico che per il vero mosaico dovevo dar via un rene ma  proprio non posso che me n'è rimasto solo uno che l'altro celò dato a quelli della cucina (pensavo più doloroso, son stati bravissimi, di un veloce che non ci si crede). comunque un bagno viene mosaicato sul giallo e l'altro sul maron (ma belli).

5 commenti:

fatacarabina - remedios ha detto...

dai!! che è bello, arredar casa, anche se si perdono gli organi interni :)

searching ha detto...

santo cielo che meraviglia di cucina.
ho deciso.
arreda bene la seconda camera che poi arrivo io.

Daria ha detto...

ma quel mosaico è Bisazza? è stupendo ci sto pensando anche io di farlo!Verde, voglio che non sia un bagno ma una piscina!

lacasalinga ha detto...

per la cucina... dovrai stare tutto il tempo a lucidarla:
il tempo lo recuperi col bagno, chè una macchia qua e là sul mosaico neanche si nota

Anonimo ha detto...

a che ti servono i reni.......
filtrano l'acqua, mica il vino... :)
la cucina è figherrima, come la padrona di casa....
e fidati... te lo dice una a cui non piace il bianco....
a presto
baci
la Froggy