28/01/10

sesso e sentimenti

il colore del soggiorno è qualcosa di sesso allo stato puro. cioè il colore così per com'è, per la sua bellezza e figheria non è possibile entrarci senza trovarsi in tempo reale costretti a sbattermi al muro e infilarmi la lingua in bocca (o chi per me, ovviamente).

se interessati, per una cifra neanche esosa sono disposta ad affittarvi la frase -e questo è il soggiorno-

la cucina invece ho cannato di brutto. dire cannato di brutto è un eufemismo. il colore è, diciamo, respingente. tipo che uno entra e il bagliore ti costringe metri indietro. te cava i sentimenti, si dice da noi.

6 commenti:

Zu ha detto...

hai fatto bene, così potrai cucinare senza molestie (per il resto, direi che tu non hai bisogno di un soggiorno del genere per indurre siffatte reazioni in umani normosenzienti)

sid ha detto...

@zu:
diobono zu non ci sentivamo da un sacco io e te.
facciamo che oggi non ne ho bisogno ma guardata in divenire è stata una scelta molto guapa! :D

chiaratiz ha detto...

la cucina la potrai giudicare solo con la cucina dentro

Arcureo ha detto...

Minchia ma se già solo il soggiorno è così, la camera da letto l'hai fatta color stracciafiletti??!

fatacarabina - remedios ha detto...

beh 10 euro e mi lasci il soggiorno per una prova qualità, ok?

Laura ha detto...

(io sono curiossissima... Sarà molto bella la tua nuova casa!)