03/12/08

Brothers and sisters

Mia sorella si trova in Brasile in questo momento. È il secondo anno di seguito che ci va.
Non ho la più pallida idea di dove, tra l’altro. Come dire che vai in vacanza in Italia. Ma che frase eh? Che ci sarà una minima differenza tra Venezia ed Aosta, tra Trieste e il giù.
Comunque mia sorella è il secondo anno di seguito che va in Brasile. Non so bene dove ma in un posto isolato. In mezzo alla natura. Lontano da tutto e da tutti. Dove, dice, il verde ha un colore diverso dal verde nostro. Ed il profumo dell’erba è un profumo diverso dal nostro. Dove tutto, per intenderci, pare essere al gusto tripla panna.
A parte che le piace c’è un altro motivo percui torna sempre lì. Hanno un contatto, lei ed il suo uomo. E si trovano bene e si trovano talmente bene che stanno tentando di costruirsi una vita. Lì. Da quello che ho capito lui a gennaio si laurea. Lei ha già trovato una scuola, in Brasile, dove convertire il suo diploma di infermiera e poi vorrebbero fare dei bambini. La più piccola di casa sarebbe la prima ad innonnare i miei genitori. Come a dire: un miracolo.
E mia sorella forse l’anno prossimo parte per trasferirsi in un posto imprecisato del Brasile in mezzo alla natura a vivere sorridendo una nuova vita al gusto tripla panna.
Lascia due fratelli incastrati nelle loro vite metropolitane. Lascia due genitori che diventeranno finalmente nonni ma a distanza. Ma soprattutto lascia un appartamento magnifico sul quale ho urlato “prima!” per prima e quindi ci ho la prelazione.

3 commenti:

john ha detto...

3.12.
Si festeggia Santa Sidgi da Padova, sorella amorevole, donna capace di trasmettere con la penna i sentimenti familiari come nessuna ma diabolica immobiliarista.

pino ha detto...

...Mi hai fatto immedesimare così tanto che mi ha messo tristezza questo post! se qualcuno della famiglia partisse la prenderei proprio male....( anche perchè nessuno lascia magnifici appartamenti!!!!!!)

sid ha detto...

@john: me li devo trascrivere i tuoi santini che sono fenomenali! :)

@pino: EH EH EH EH !!!! comunque penso che mi verrà il coccolone quando partirà veramente. sai, lei è la "BIMBA" di casa...