07/07/10

Godo come un riccio

Il viaggio quello che piace a me è quello che si parte e si sa più o meno dove si vuole arrivare e nel frattempo ci si guarda attorno, ti piace ti fermi, non ti piace vai avanti. Niente mi stressa più di quindici giorni di inedia a meno che non siano con Gli Splendidi. Trottare per 10.000 km nello stesso arco di tempo ha, su di me, l’effetto levigante e calmante di un massaggio relax 24/7.

Guardar facce, parlar lingue, mangiare cibi, bere vini, vedere case palazzi chiese e musei diversi ogni giorno. Annusare gli odori. Entrar dentro dei pezzetti di strade altrui e farne parte anche solo per cinque minuti è una cosa che io godo come un riccio.

12 commenti:

dessisa ha detto...

Sante Parole signora Sid!

Anonimo ha detto...

> di inedia

di inedia?!

Boastick

sid ha detto...

@boastick:
[mode precisina on]
fig. pop. Senso di estenuazione interiore, noia.
[mode precisina off]
la prossima volta scrivo noia.

Arcureo ha detto...

Ah però anche tu quando vuoi sai far la punta al cazzo!

Anonimo ha detto...

@ale:
puntalcazziera way of life! :D
(sid)

Anonimo ha detto...

Inedia vuol dire fame, denutrizione. Intendevi "inerzia"?

Boastick

Arcureo ha detto...

E 'vanti!
Vedi QUI alla voce 2.
;-)

Anonimo ha detto...

Grazie, non avevo proprio mai letto né sentito quest'uso. Più che "pop.", mi sembra semplicemente "sbagl."…

(Comunque il dizionario si limita a registrare gli usi, non li legittima).

Boastick

Arcureo ha detto...

Minchia ti farei puntalcazziere ad honorem! Sei perfino meglio della Sid! Comunque è vero che il dizionario registra gli usi -quand'anche fossero bizzarri- di certi termini, senza per questo sancirne la correttezza; e infatti temo il giorno in cui i dizionari registreranno l'uso del "piuttosto che" con valenza di "oppure".
Sigh...

mastrangelina ha detto...

io la penso preciso preciso come te.. :)

Anonimo ha detto...

Credo che alcuni già lo registrino, come registrano "affatto" per "niente affatto". Fanno bene, perché sono espressioni che si sentono e si leggono, purché specifichino che non sono giuste: non per purismo, ma per precisione.

"Le parole sono importanti!"

Boastick

OneNightInPoang ha detto...

oh ma che bello!
questo è esattamente il mio tipo di viaggio preferito: non avere programmi a lungo termine, vivere alla giornata e calarsi dentro le realtà più intime dei posti stranieri.
queste cose ti imbevono di sapere e di ricordi.