08/03/13

isentit romentic?

Raymond Cappomaggi accennava il motivetto di questa canzone alla moglie Rita Cammareri in una serata di luna piena nel film Moonstruck. film che, per inciso, adoro e ho visto settordicimila volte.

Raymond Cappomaggi canta Isn’t it romantic in quella scena particolare dove loro, che sono anche un po’ vecchiottelli, vengono stregati dalla luna pure loro e finiscono per fare all’ammore. Raymond Cappomaggi e Rita Cammareri, belli che non sono altro.

Quando mi capita qualcosa di romantico subito mi viene in mente quella scena: Raymond Cappomaggi che canta, con un bel accentone italo-americano, la canzone che fa Isentit Romentic e poi fanno l’amore, e lei, Rita Cammareri, fa un risolino strano, complice, come per dire Ma che fai! alla nostra età. Ed è tutto in quell’Isentit romentic e in quel risolino strano.

Taglio corto. Thom Yorke suona in un gruppo che si chiama Radiohead ma suona anche in un altro gruppo che si chiama Atoms for Peace. Al concerto dei Radiohead mi sono proprio divertita, sono stata bene e ho pensato che mi sarebbe piaciuto di nuovo andare a un concerto dove, di nuovo, cantava Thom Yorke, così visto che inizia tour son andata a vedere le date. E loro, gli Atoms for Peace e lui Thom Yorke (ma anche Flea!!!) vengono in Italia a metà luglio e suonano il martedì a Roma e il mercoledì a Milano. e vabbè andateci voi che io il martedì a Roma e il mercoledì a Milano... meh.

Poi mi sono accorta (non la sto facendo breve per niente) che sabato 6 luglio sono allo Zenith di Parigi. Poi ho pensato che il 5 luglio mio marito fa gli anni di un numero proprio bello tondo che quando gli ho compiuti io, quegli anni lì, è stato proprio un momento di grande bellezza e compimento.

E così finisce che (giuro ho terminato) partiamo il 4 luglio e torniamo l’8. Il 5 lo porto a cena al Marais, il 6 andiamo allo Zenith. tutto il resto, tutto intorno: Parigi. (Parigi Parigi Parigi)

e qui il post sarebbe terminato solo che mi scoccia non aggiungere questa cosa a cui avevo pensato che è una cosa che volevo dire, ma sì dai la dico ed è questa: quando faccio queste cose qui, come quelle qui sopra, io mi sento molto Isentit Romentic e anche un po’ gasata e orgogliosa del mio coraggio, del mio altruismo e della mia fantasia.

ah! e poi volevo anche dirvi che a dormire andiamo nella mia via preferita del mondo che quando vado a Parigi quello è il primo posto dove mi piace andare appena arrivata e l’ultimo prima di partire e sta volta mi son messa lì con calma a cercare e ho trovato questo albergo molto parigino che da’ su questa piazzetta molto parigina che si trova alla fine di questa strada pariginissima che è la mia strada preferita del mondo e di Parigi (Parigi Parigi Parigi).
 
Isentit romentic?

(comunque anche in questo post c'è scritto un botto di volte Parigi)

17 commenti:

Hombre ha detto...

Narciso Parigi ha scritto l'inno della Fiorentina, isentit romentic?
p.s. ma la via la dobbiamo indovinare noi? O diccela...

Anonimo ha detto...

Ciao Hombre! Te sei molto simpa che mi commenti sempre. BRAVOOOOH! :-)

(Sidgi)

Anonimo ha detto...

La via adesso non la dico. Dimmi la tua preferita poi io ti dico se è giusta così intanto mi ciulo le vie preferite di tutti! AHR AHR AHR! :D

Sidgi

Baol ha detto...

MA, hai detto "Parigi", per caso?

Anonimo ha detto...

Mmm ma intendi Parigi (Parigi Parigi Parigi)?!! Tutto sommato gnanche tante volte (ciao BAOL!)

Sidgi

laterzacitta ha detto...

mò che vai a parigi vai a trovare gli amici miei a Marcovaldo la libreria italiana che sta al marais.

sid, mia cara sid, t'abbraccio.

Anonimo ha detto...

Madonna che bello dammi l'indiriss che ci andiamo sicuro! (Il marais è bellissimo! Io lo amo MA la strada più bella del mondo non è al marais!) ;-)

(Sidgi)

Hombre ha detto...

Posso dire la piazza, ma non è che sia così originale... è place de vosges.

Anonimo ha detto...

Nu' :-)

Il signor Veneranda ha detto...

Figli non ne avete in programma per il momento?

Anonimo ha detto...

Signor veneranda, sinceramente non capisco che c'entra la tua domanda col mio post e, soprattutto, che cazzo te ne frega.

Sid

La_rouge ha detto...

Trasudi Amore da tutti i Parigi! :-)

ed è bellissimo sentirti così. Mi fa pensare che le cose, quando si rema forte per farle arrivare, quando non ci si arrende, quando si è persone così belle, ecco. Non possono non succedere.
Mancavi, ma fai bene a mancare dal blog, se è per goderti la tua vita innamorata: del mondo, di Parigi, di Lui.

:-*

katsiematsi ha detto...

Sono stato a Parigi poche settimane fa per san valentino.
Di strade belle ce ne sono tante, personalmente mi sono piaciute quelle intorno al pantheon... sarà mica lì che alloggi?
Se ti piace parigi devi andare assolutamente a new york (lo so, non centra nulla ma è la mia città preferita e volevo dirtelo) che li di strade belle ce ne sono un sacco specie in downtown manhattan e li se dici isentit romentic ti capiscono invece che se lo dici a parigi fanno gli snob e se la tirano e fanno finta di non capire anche se l'inglese oramai è internescional ma quelli non hanno neppure il bidet e quindi cosa vuoi che ne capiscano..
comunque, bidet a parte, parigi è sempre parigi e parigi val bene una messa come disse una volta un prete famoso ma malvagio..
Va beh, concludo, buon concerto, buona parigi e buona vita con Lui!

spritz all'aperol ha detto...

@la rouge: ciao mia cara, sei sempre così cara nei tuoi commenti. lo sai come vanno le cose, la vita ti succede e non riesci a fermarti a parlarne. e non ne hai forse più tanta voglia. non so... sono momenti così. spesso mi dispiaccio di come ho lasciato andare questo posto ma poi non riesco ad avere l'energia sufficiente per scriverci.
son pigra ;-)

@katsiematsi (a parte che hai un nick favoloso!) senti... parigi è sempre stata la mia città d'elezione. quando sono stata a NY la prima volta ho pensato che non ero più sicura che parigi fosse veramente la città più bella del mondo. di sicuro è più vicina a me di NY ma a NY quest'anno (o forse il prossimo non so) un giro ce lo voglio fare.

=============

la via adesso la rivelo: è Rue Des Abbesses. che è una via normalissima che corre parallela a metà strada tra Pigalle e Montmartre. e quello che mi piace tanto di quella via lì è che nonostante sia proprio in mezzo a due poli di turismo incredibili ecco, ci si respira la vita normale. ci sono i negozi di frutta e verdura, le vinerie da pochi soldi. c'è molta normalità e poco turismo, mi pare, e io la amo alla follia! :)

katsiematsi.com ha detto...

Dets incredibol, anche io ho alloggiato a Montmartre, zona splendida e romantica, mi sono fatto pure una corsetta per vivermi a pieno quell'atmosfera magica!
E a Berlino sei stata? Per me la più bella d'europa é lei!
Nostalgica e malinconica proiettata al futuro senza dimenticare il passato!
P.s: grazie per aver apprezzato il mio nick... che in realtá é il nome del mio blog... isentit romentic?!

spritz all'aperol ha detto...

@katsiematsi: uhm no. a Berlino non ci son mai stata :( e vorrei al più presto.
ma intanto Parigi poi se riusciamo NY e poi l'anno prossimo sarà Berlino :)

katsiematsi.com ha detto...

Volevo solo avvisarti che sul giornale XL (la Repubblica) c'è un bell'articolo su Tom...